Decifrare le immagini, decifrare la realtà: paura, reverenza, terrore di Carlo Ginzburg

di Federica Cavaletti

Catturarci, convincerci, costringerci a obbedire: quale potere hanno le immagini su di noi e nella nostra attualità?

La sera del 28 aprile, al Teatro Franco Parenti, Carlo Ginzburg risponderà a questo e altri interrogativi nella presentazione del suo recente volume Paura, reverenza, terrore, in un dialogo con Andrea Pinotti, docente di filosofia estetica all’Università Statale di Milano, e Salvatore Veca, professore di filosofia politica.

Come descrivere Carlo Ginzburg? Uno storico, un esperto di arti, di letteratura, e insieme molto più di questo. Ginzburg è un esploratore curioso del mondo e del pensiero, con una voglia sempre accesa di trasmettere il suo poderoso bagaglio di conoscenze. Che lo ha condotto a insegnare in alcuni dei più importanti atenei del mondo.

Il 28 aprile, al Teatro Franco Parenti, lo studioso presenta Paura, reverenza, terrore: un lavoro recente, che intende mostrare come spesso nelle immagini si annidino messaggi riposti, da decifrare.

Il bersaglio di Ginzburg è, lungo tutto il libro, l’apparenza: la realtà non è sempre ciò che vediamo, e le immagini che essa produce non ne sono necessariamente un documento trasparente. È necessario allora coltivare un sguardo nuovo: «Per capire il presente, dobbiamo imparare a guardarlo di sbieco».

Così, potremmo renderci conto con sorpresa, sfogliando le pagine del libro, che ricorrenze iconografiche accomunano spesso le immagini politiche a quelle religiose; scoprendo forse che «il potere secolare si appropria, quando può, dell’aura (che è anche un’arma) della religione». Oppure, che per spingere in guerra migliaia di giovani si sono usati codici iconici analoghi a quelli delle più comuni pubblicità.

Il libro di Ginzburg è una miscela di personalità ed erudizione, che strizza l’occhio anche al lettore meno esperto ma non delude le attese dello specialista. È un richiamo a scuotere la storia e a interrogare la realtà. Un richiamo che, viste le tinte fosche che la realtà va assumendo, non dovrebbe restare inascoltato.

 

28 aprile 2016
h. 21.00
PAURA REVERENZA TERRORE
Cinque saggi di iconografia politica

Presentazione del libro di Carlo Ginzburg 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: