Una sosta con Franca Valeri

di Luca Cecchelli
di Luca Cecchelli

In collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano torna in scena al Teatro San Babila dal 19 al 24 maggio un’artista che non ha bisogno di presentazioni: Franca Valeri. Inesauribile e innovativa è stata la sua produzione fra teatro, radio, cinema e televisione, in una carriera di oltre sessant’anni, sempre caratterizzata da quel tipico stile basato sul sapiente uso di un’ironia raffinata ma pur sempre “popolare”. E col medesimo spirito, all’alba dei 95 anni, eccola nuovamente pronta a calcare il palco col suo ultimo gioiello drammaturgico: Il cambio dei cavalli.

banner

Ancora una volta l’attrice sposa sarcasmo e giudizio in uno spettacolo che vuole coinvolgere, divertire e far riflettere grazie a situazioni brillanti e battute caustiche colme di sagace ostilità tra una vecchia e ironica signora da lei interpretata, un ricchissimo imprenditore (Urbano Barberini) – figlio dell’amante storico della vecchia signora, morto da alcuni anni – e una giovane arrampicatrice sociale, una specie di escort (Alice Torriani). Durante la sua carriera di finanziere e donnaiolo, l’indolente imprenditore sempre più spesso si concede soste – momenti che vengono appunto definiti “il cambio dei cavalli” – in compagnia di questa sua improbabile ma comprensiva matrigna le cui riflessioni stravaganti sono però capaci di toccare sempre più nel profondo la sua debolezza esistenziale.

Franca-Valeri_Il-cambio-dei-cavalli_Milano-2

Mentre Barberini si dedica a mettere in scena le inquietudini dell’uomo moderno, la Valeri calza un ruolo confortante e insieme chiarificatore, che tende in particolare ad indagare con arguzia e un pizzico di levità il senso della vera complicità all’interno del conflitto generazionale tra padre e figlio (uno raccontato, l’altro presente) – soprattutto relativamente a quell’ingombrante presenza dei Padri nella vita e quindi nel futuro dei propri Figli, specie se maschi. Una vicenda umana e familiare in cui i veri protagonisti sono i dilemmi e i nodi irrisolti dell’animo maschile, spesso pare non meno delicato e complicato di quello femminile. Parola di Franca Valeri.

One Comment

Add yours →

  1. Commento scritto così bene che invoglia ad andare a Teatro a vedere la grandissima Franca Valeri!…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: