AstroParenti

Photo (1)
di Mariafrancesca Moro

Il 2015 è alle porte. Le lenticchie cuociono già a fuoco lento, gli amici sono più disorganizzati della Enron dopo il grande crollo, e l’ansia pre-veglione vi fa rimpiangere l’afa di luglio. Tirate (o fatto almeno finta di) le somme dell’anno appena trascorso, è tempo di guardare avanti. Gli ultimi giorni dell’anno che se ne va, lo sappiamo tutti, sono quelli dei buoni propositi e dei progetti annunciati, ma sono soprattutto i giorni degli oroscopi. Accantonate il sarcasmo di Brezsny, e i barocchismi di Paolo Fox. Roba vecchia.

Cosa vi riserveranno le stelle per i dodici mesi a venire, come prepararvi al meglio al nuovo anno e, ancora, quali saranno gli eventi da non perdere? Ve lo diciamo noi di AstroParenti. Siamo neofiti delle stelle, ma abbiate fiducia.

greek-astrology

Ariete

I primi dell’oroscopo: e primeggiare piace eccome, a voi Ariete. Anche quest’anno si apre all’insegna della ricerca di novità. Avete voglia di scoperte, volete essere i primi, pionieri che lanciano le mode. E allora ho una chicca per voi: il Corso di recitazione per spettatori di Sofia Pelczer, in programma fino a maggio. Quale consiglio migliore per il segno più esibizionista di tutti?

Toro

Avete i piedi ben piantati per terra, amici del Toro. Non vi fate buttare giù facilmente. Saturno ce la mette tutta per remarvi contro, ma neppure lui riuscirà ad avvilirvi. Qualche guaio, tuttavia, quest’anno dovrete affrontarlo. Nel caso la vostra forza di volontà cominciasse a tentennare, il 22 aprile assistete alla lezione di Salvatore Natoli e Pierangelo Severi dal titolo Non c’è niente di più comico dell’infelicità, e rideteci su.

Gemelli

Difficile comprendere un Gemelli. Duali e sfuggevoli, a volte non riuscite a capirvi neppure voi. Quello passato è stato un anno importante, ricco di svolte e grandi cambiamenti. Come dite? È una frase di circostanza? Nah. Adesso è arrivata l’ora di guardare ai risultati, e farsi un bell’esamino di coscienza. I doni di Babbo Natale erano davvero meritati, siete stati buoni? Good People, in scena a febbraio, magari vi darà una mano a capirlo. Male che vada, tra cinque giorni c’è sempre un buon gruzzolo di carbone che vi aspetta.

Cancro

Siete gli eterni Peter Pan dello zodiaco, indissolubilmente legati a ricordi e memorie del passato. La nostalgia dell’infanzia non vi abbandonerà neanche quest’anno: non c’è niente di male, voi assecondatela. Ad esempio, rivangando gli spensierati anni del liceo con il nuovo allestimento di La Scuola, con Silvio Orlando in scena da marzo: risate e lacrimuccia sono assicurate.

Leone

I re della foresta, i casanova dell’astrologia. Il 2014 non è stato un granché dal punto di vista amoroso e adesso avete una gran voglia di rifarvi. Niente paura, i pianeti sono con voi, quest’anno si cucca! Sfoderate i vostri trucchi migliori, siate romantici e invitate la vostra bella al Ballo, (non uno vero, ma quelli che dà il titolo allo spettacolo interpretato da Sonia Bergamasco) non potrà che cadere ai vostri piedi.

BALLO
Sonia Bergamasco in scena con Il ballo, da Irène Némirovsky

Vergine

Precisini, puntigliosi, voi Vergine pretendete sempre molto da voi stessi. Neanche quest’anno sembrate intenzionati all’indulgenza, eppure dovrete fare i conti con qualche insuccesso. Le stelle vi remano contro, e confessiamo che non c’è perfezionismo che tenga. Potrebbe essere la volta buona per imparare a perdere: la prima lezione – magistrale, ça va sans dire – ve la impartisce Massimo Recalcati il 21 gennaio, con l’Elogio del fallimento.

Bilancia

Voi della Bilancia non fate che oscillare, tentennare, dubitare. Questo sarà per voi l’anno dell’incertezza. Sommersi dalle alternative non riuscite a raccapezzarvi e prendere una scelta sicura, sul lavoro così come in amore. Dubbiosi come Amleto, a maggio andate a vederlo nella versione Hamlet Travestie dei Punta Corsara: in lui perlomeno troverete comprensione, vi farete anche delle grasse risate e rifletterete più di una volta. Giro completo, insomma.

Scorpione

Siete dei veri guerrieri, amici dello Scorpione, combattivi e determinati come nessuno. Le stelle assecondano la vostra tenacia e in ufficio quest’anno farete faville. Non esagerate però, l’esaurimento nervoso è dietro l’angolo – e fa venire i capelli bianchi, ché ormai piacciono solo a Helen Mirren, ma solo perché se li può permettere. Per scongiurare lo stress concedetevi un po’ di svago, come quello offerto da Jazz al Parenti, che ogni domenica mattina offrirà cibo e buona musica.

Sagittario

Avete, come noto, leggendaria tendenza a vedere il mondo rosa. Attenti però: il vostro ottimismo potrebbe portarvi a peccare di ingenuità. Questo potrebbe essere l’anno giusto per testare la vostra capacità di distinguere le vere opportunità dalle batoste malcelate. Basta con l’educandato: dal 7 al 12 aprile vi aspetta Favola di Filippo Timi, e finalmente imparerete che non è tutto oro quel che luccica.

Capricorno

Non si può trovare nessuno più amichevole e affabile di un Capricorno. Ed è proprio qui che sta il vostro sbaglio. Tutta questa gentilezza vi si rivolge contro, ché in amore, si sa, vince chi fugge. Condannati al ruolo dell’eterno amicone (no: termini come friendzone li lasciamo ai meno fantasiosi), per quest’anno non c’è possibilità di ottenere di più. Tuttavia, citando un altro proverbio, sfortunato in amore… Buttatevi sul gioco, lì andrà meglio e non sarete neanche soli, I Giocatori di Mirò, a gennaio al Parenti, vi terranno compagnia. Il banco chiama.

I Giocatori, da Pau Mirò, in scena dal 16 gennaio
I Giocatori, da Pau Mirò, in scena dal 16 gennaio

Acquario

Voi Acquario, si sa, siete dei gran sognatori. Sempre fra le nuvole, letteralmente. Questo è l’anno giusto per assecondare il vostro animo nomade. I pianeti sono dalla vostra, realizzate adesso tutti i viaggi che avete programmato senza aver mai l’opportunità di compiere davvero. Partite preparati, e in valigia infilate anche il biglietto di La vita è un viaggio di Severgnini, in scena il 20 e il 21 marzo.

Pesci

Pesci di nome e di fatto, non potete fare a meno di lasciarvi trasportare dalla marea degli eventi. L’avvento del nuovo anno si abbatte su di voi come un’onda sugli scogli e il peso del tempo che passa vi sembra insostenibile. Tiratevi su, invecchiare non è poi così terribile. A marzo andate a vedere Vecchi per niente, di Nicola Russo, e ne avrete la prova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: